Le recinzioni di Johnny Palomba

Chenfatti cestà uno scoiionato ma tarmente scoionato che penza daesse malato de scoiionatezza eallora va dardotttore e ie dice dottò asà checcè? Sò scoiionato chenfati faccio schifo sò nammerda fumo e mefà schifo fumà cò mi parde nunzeparlevamo mai mafforze perché nunse dovevamo di gnente però cuanno castirato lezzampe mà mollato unceffone dtooò sò tarmente scoiionato e rincoiionito che mesò ngarellato de tre sorelle e invece dammucchiamme colla fotomodella mesò sposato lappiù cozza perché eee ieloddetto perché sò scoiionato scoiontissimo sò popo ninfame chenfatti poi mesò ingarellato denantra pischella sesemio ammucchiati mapperò così perché nunzapevo cheffà perché sò scoiionatissimo che dice dottò?
Sò guarito? Eh? Sò guarito. Sò una bella perzona? Grazie. Ah lei manco è dottore vabè nuntepreoccupà limportante è che sò guarito. [Acoscenzadezzeno]

——————————————-

Chenfatti cestanno certi che dopo avè fatto nagguera teribbile tipo asciarmesceic allora però devono tornà accasa eallora ercapo de sti guerieri sepenza: numpiiamo erciarter che sesà cascheno come fichi danarbero fomose invece nabbela gita imbarca che tanto mimoiie po’ pure aspettà eallora però sta manica de rincoiioniti fattutto ungiro assurdo ie succede detutto ma popo tutto incontreno tutta naserie de perzonaggetti che se solo lincotri pé sbaiio te gratti enfatti poi allora ancerto punto ercapo dice aregà occhio che trampo’ cestà umposto debblocco legateme alla barchetta che osapete cme sò fatto cappena sento e sirene sbrocco eallora infatti dopio tutta naserie davventure ercapo ariva accasa e lamoiie ie dice a coso ma te pare lora de tornà? Taspetto da ventanni maché davero? Che tanto lo sò che mentre te te stavi addivertì cò cuarche ninfetta osapevi che io numpotevo fà gnente che tanto stavo accasa cò na manica de proci. [Odissea]

——————————————-

Chenfatti drento astolibbro cestà unvecchio mesà tipo de ladispoli chenvece destà drento anospizzio vole annà ingiro colla barchetta sua appiià i capitoni incazzosi eallora infatti però lui nunceriesce bene enfatti semore defame allora chiede aiuto ampischello chepperò ie dice maddetto mamma che numposso annà appiià icapitoni incazzosi cotté perchè sei urrincoiionito allora però incvece ervecchio piia labbarchetta eccuanno chestà immezzo armare sengarella cò uncapitone inzcazzoso volante effanno nalortta teribbile e alla fine ervecchio vince e ercapitone incazzoso eppure umpo’ volante ie dice atté te pare che ai vinto ma io piuttosto che famme magnà danvecchio me faccio magnà dampescecane. Armeno cià identi. [Ervvecchioeermare]

——————————————-

Share

Puoi seguire i commenti con i feed RSS 2.0 .
Puoi lasciare un commento, o creare un trackback dal tuo sito.

Non ci sono commenti, puoi aggiungerne uno


Inserisci un commento



buy kamagra . http://el-macho-italy.com