Librerie Intraprendenti Lazio http://www.lilibri.it Regione Lazio - Assessorato Cultura, Arte e Sport Sun, 05 May 2013 09:57:14 +0000 http://wordpress.org/?v=2.9.2 it hourly 1 Sognando in Cucina http://www.lilibri.it/2013/05/sognando-in-cucina/ http://www.lilibri.it/2013/05/sognando-in-cucina/#comments Sun, 05 May 2013 09:57:14 +0000 edizionilibreriacroce http://www.lilibri.it/edizionilibreriacroce/2013/05/sognando-in-cucina/ Sognando in cucina è un esperimento originale che si muove tra la creatività dell’invenzione culinaria e la possibilità onirica che il racconto sa offrire al lettore. Le inedite associazioni di ingredienti che Eleonara Manara e Laura Allevi, le autrici del ricettario alla moda, propongono sono infatti inserite nel reticolo di una costruzione narrativa, “condita” ora di humor, ora di “delicata” riflessione, ora di “piccante” sensualità.

Così il racconto fa già pregustare il sapore nuovo di ricette senza precedenti. Ad esempio, avete mai pensato di preparare un dolce alle mandorle ispirandovi a una spy story e magari di assemblare gli ingredienti dopo una rocambolesca avventura, oppure di preparare delle deliziose lasagne facendo la spesa dal fruttivendolo? Con Sognando in cucina tutto diventa possibile.

Dieci racconti tutti da gustare.

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/05/sognando-in-cucina/feed/ 0
e/leggiamo http://www.lilibri.it/2013/02/eleggiamo/ http://www.lilibri.it/2013/02/eleggiamo/#comments Wed, 06 Feb 2013 17:21:28 +0000 sabina de tommasi http://www.lilibri.it/svettacivetta/?p=534 UNA PROPOSTA DI 5 PUNTI PER PROMUOVERE LA LETTURA E I LIBRI

appuntamento sabato 9 febbraio 2013, alle ore 11.00
Fandango Incontri, via dei Prefetti 22 Roma

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/02/eleggiamo/feed/ 0
http://www.lilibri.it/2013/01/1366/ http://www.lilibri.it/2013/01/1366/#comments Thu, 24 Jan 2013 10:41:55 +0000 Maurizio Caminito http://www.lilibri.it/?p=1366

Introduce e coordina: Gioacchino De Chirico

Intervengono: Maria Teresa Carbone, gruppo di lettura Monteverdelegge; Andrea Palombi, Nutrimenti, gruppo di editori ODEI; Christian Raimo, scrittore, TQ, “Piccoli Maestri”; Nicola Villa, Salone dell’editoria Sociale; Enrico Iacometti, Armando Editore, Federlazio; Fabio Del Giudice, AIE e Più libri più liberi; Sabina De Tommasi, Librerie Intraprendenti Lazio; Marcello Ciccaglioni, Librerie Arion; Della Passarelli, Sinnos, Forum del Libro, Nadia Coppola, ex direttrice Libreria Croce, Giovanni Ricciardi, scrittore.

ConcludeNicola Zingaretti

]]>
http://www.lilibri.it/2013/01/1366/feed/ 0
La colpa è dei grandi? http://www.lilibri.it/2013/01/la-colpa-e-dei-grandi/ http://www.lilibri.it/2013/01/la-colpa-e-dei-grandi/#comments Sun, 13 Jan 2013 12:03:17 +0000 edizionilibreriacroce http://www.lilibri.it/edizionilibreriacroce/2013/01/la-colpa-e-dei-grandi/

Una produzione MEDIAFUTURA, CARLO PIERGIOVANNI e GIANNI SALZANO.

Il cd musicale del POP MUSICAL La colpa è dei grandi?, musiche e testi di Davide Misiano in collaborazione con Massimiliano Barbaliscia.

Finalmente un POP MUSICAL per tutta la famiglia! Grandi e piccoli al centro di un´opera nuova, che sa parlare con la lingua di oggi e con la musica più attuale nelle sue multiformi espressioni (dalla ballata pop, al rock, al rap). La vocal coach del musical è Gabriella Scalise

La colpa è dei grandi

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/01/la-colpa-e-dei-grandi/feed/ 0
Sotto il Picco del Diavolo http://www.lilibri.it/2013/01/sotto-il-picco-del-diavolo/ http://www.lilibri.it/2013/01/sotto-il-picco-del-diavolo/#comments Sun, 13 Jan 2013 00:43:57 +0000 edizionilibreriacroce http://www.lilibri.it/edizionilibreriacroce/2013/01/sotto-il-picco-del-diavolo/ Sotto il Picco del Diavolo è dedicato alle quattro generazioni dei parenti di Russo che hanno vissuto o che ancora vivono in Zimbabwe e Sud Africa. L’autore dà vita a un’evocazione lirica attraverso cui riesce con sorprendente incisività a esprimere la sua opinione sul tema, fin troppo prosaico, dell’Apartheid.

A Cape Town, nel 1960, una famiglia africana di nome Debeer è arbitrariamente e inaspettatamente retrocessa nello status ufficiale di “coloured”, quindi al gradino intermedio tra “bianco” e “kaffir”. I suoi membri quindi sono tenuti per legge a trasferire la propria residenza in un ghetto sui pendii del Picco del Diavolo, non lontano dal Capo ironicamente chiamato di Buona Speranza. Se questa frattura nella loro vita è la crepa della trama, la storia è la visione del giovane Michael Mcgregor che evoca ciò che la società sudafricana potrebbe un giorno diventare, per la famigerata legge sull´immoralità che impedisce al suo amore per Prudence Debeer di raggiungere il compimento.

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/01/sotto-il-picco-del-diavolo/feed/ 0
Io e Oscar Wilde http://www.lilibri.it/2013/01/1359/ http://www.lilibri.it/2013/01/1359/#comments Sat, 05 Jan 2013 16:22:17 +0000 edizionilibreriacroce http://www.lilibri.it/edizionilibreriacroce/?p=28 o e Oscar Wilde (Oscar Wilde and Myself, Londra, 1914 ) è una pungente autobiografia volta a smantellare le pesanti accuse mosse contro di lui da Oscar Wilde nel De Profundis e a contrastare la strumentalizzazione di queste accuse da parte dei biografi di Wilde.

Verso la fine della sua detenzione, Wilde scrive a Douglas una lunga lettera che passa alla storia con il titolo De Profundis, in cui espone al suo pupillo le tappe della loro “malaugurata e deprecabile amicizia”, che ha condotto il poeta alla rovina. La lettera viene consegnata da Wilde a Robert Ross, suo amico ed esecutore letterario, il quale la trasmette a Lord Alfred Douglas, che la getta nel fuoco. Ma Ross, su indicazione di Wilde, l’ha fatta copiare e la pubblica, depurata di tutti i riferimenti personali a Bosie, nel 1905, a cinque anni dalla scomparsa dell’autore. Quando Lord Alfred Douglas querela Ransome, biografo di Wilde, il quale nel suo Oscar Wilde, a critical study (1912) sostiene che Bosie sia stato il responsabile della caduta di Wilde, Ross rende nota alla corte la restante parte del De Profundis, in cui Wilde individua in Lord Alfred Douglas la causa della sua disgrazia.
La replica di Lord Alfred Douglas al De Profundis è acuta e raffinata. Douglas coglie molti dei difetti di Wilde, ma li ingigantisce cercando inutilmente di offuscare l’impareggiabile valore del suo mèntore. In quanto poeta, Lord Alfred ha i mezzi per giudicare la produzione e lo stile di Wilde; in quanto aristocratico, è in grado di stimare il rilievo di Wilde nella vita di società; ma soprattutto Douglas ha trascorso con Wilde gli anni cruciali della vita di quest’ultimo e, sparse tra futilità e menzogne, in queste pagine si possono trovare notevoli informazioni di prima mano sulla vita di Oscar Wilde. Nel tentativo di screditare l’opera di Wilde, Douglas passa in rassegna tutta la produzione dello scrittore irlandese e ottiene esattamente l’effetto contrario a quello sperato. Anziché promuovere l’impressione di un autore dispersivo e discontinuo, dipinge il ritratto di un artista versatile, eclettico, che ha scritto poesie, sonetti, ballate, racconti, romanzi, commedie, saggi e conferenze e in tutti questi generi ha mietuto successi.
Gli articoli in appendice, oltre a fornire dettagli sugli ultimi anni di vita del celebre drammaturgo, completano il quadro dell’atteggiamento psicologico di Lord Alfred Douglas nei confronti della disgrazia di Wilde.
Inoltre il volume contiene le lettere inedite che Wilde scrisse dal carcere a Douglas dichiarando ai posteri l’amore che ha provato per lui.

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/01/1359/feed/ 0
La Ballata del Carcere di Reading http://www.lilibri.it/2013/01/la-ballata-del-carcere-di-reading/ http://www.lilibri.it/2013/01/la-ballata-del-carcere-di-reading/#comments Fri, 04 Jan 2013 13:23:47 +0000 edizionilibreriacroce http://www.lilibri.it/edizionilibreriacroce/2013/01/la-ballata-del-carcere-di-reading/ Scritto immediatamente dopo la sua scarcerazione (e pubblicato dall’editore inglese Leonard Smithers nel 1898), La Ballata del Carcere di Reading è un poema di rara lucidità, in cui Wilde esprime un’intensa analisi della propria condizione esistenziale; prendendo spunto dalla sua triste esistenza carceraria, egli denuncia le debolezze, le miserie e le contraddizioni della natura umana. Nella sua devastante condizione di detenuto, il poeta si distacca dalla concezione edonistica della vita da cui si era lasciato accecare, e riconosce alfine la sofferenza come tappa fondamentale di un percorso di rinascita e redenzione spirituale.

Come scrisse acutamente Albert Camus in un suo saggio: «Wilde riconosce che, per aver voluto separare l’arte dal dolore, l’aveva privata di una delle sue radici e si era negato egli stesso la vera vita. Per servire meglio la bellezza, aveva voluto metterla al di sopra del mondo, eppure, nei panni del prigioniero, riconosce d’aver abbassato la sua arte al di sotto degli uomini, poiché quest’arte non poteva offrire niente a chi è spogliato di tutto. [...] Allora, forse, comincia un’altra follia che, sotto lo shock della scoperta, identifica ciecamente l’intera vita con il dolore».

È questo un canto disperato, una confessione ai piedi della croce, e forse l’unico raggio di luce vitale che il poeta vide penetrare nella sua arte, finalmente messa a servizio dell’amore e della pietà.

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/01/la-ballata-del-carcere-di-reading/feed/ 0
Il Ritorno di Voltaire http://www.lilibri.it/2013/01/il-ritorno-di-voltaire/ http://www.lilibri.it/2013/01/il-ritorno-di-voltaire/#comments Fri, 04 Jan 2013 13:22:42 +0000 edizionilibreriacroce http://www.lilibri.it/edizionilibreriacroce/2013/01/il-ritorno-di-voltaire/ Dopo oltre venti anni di esilio, Voltaire, la personalità più influente dell’Illuminismo, ritorna a Parigi in compagnia del suo fedele segretario Wagnière. Si lascia alle spalle le sue proprietà di Ferney, nelle Alpi, con il presentimento di non ritornarci più. Ottantaquattrenne, teme che ormai la morte stronchi la sua cattiva salute di ferro. Quando arriverà il momento, dovrà decidere se confessarsi, in modo da riposare in una sepoltura cristiana, oppure sottrarsi e comportarsi da “patriarca dei filosofi”. Prima però ha un conto in sospeso: trionfare nella capitale francese nella maniera più clamorosa.

Il romanziere Martí Domínguez si addentra nel secolo dei lumi e ricostruisce il tratto finale della vita di una figura straordinaria del pensiero e della letteratura universali. Dopo essersi personalmente avvicinato a grandi personaggi storici in Le confidenze del conte di Buffon e in Il segreto di Goethe, in questa occasione propone lo scontro degli ideali illuministici con le istituzioni dell’ancièn regime e con l’intolleranza religiosa attraverso i tormenti che Voltaire patisce negli ultimi momenti della sua esistenza. Con uno sguardo comprensivo, che contiene una lieve ironia demistificatrice, l’autore offre un portentoso ritratto intellettuale e umano di un referente critico che mantiene ancora oggi totalmente integra la sua validità.

Un appassionante romanzo sugli ultimi giorni del personaggio più influente del secolo dei Lumi.

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2013/01/il-ritorno-di-voltaire/feed/ 0
Letti di notte http://www.lilibri.it/2012/06/letti-di-notte/ http://www.lilibri.it/2012/06/letti-di-notte/#comments Thu, 21 Jun 2012 22:20:41 +0000 Sabina http://www.lilibri.it/?p=1352

21 giugno, la prima notte bianca delle librerie indipendenti italiane

In occasione della notte più corta dell’anno, ecco la prima notte bianca delle librerie indipendenti italiane. Una notte speciale in cui si avvicendano, lungo tutto lo stivale e nelle isole, letture, eventi, aste, minimostre…
Siete insonni e di notte leggete? Il 21 giugno potrete anche comprare un libro dopo il normale orario di chiusura. A patto, però, che vi rechiate in una delle librerie indipendenti che aderiscono a “Letti di notte”, l’iniziativa lanciata da Piazza Repubblica di Cagliari in collaborazione con la casa editrice Marcos y Marcos.
L’evento si svolgerà in tutta Italia, proponendo letture, eventi, aste e minimostre, il tutto commentato da Radio Press che farà da filo conduttore delle tante iniziative. Per chi vedrà l’alba in libreria Marcos y Marcos ha previsto un regalo: 600 coprisellini per la bicicletta, dedicato a uno dei due libri proposti per l’occasione: La vicina di Lisa Gardner (L’altro è La principessa sposa di William Goldman). Interverranno anche quattordici editori (Aisara, Arkadia, Dalai, Duepunti edizioni, Einaudi, Instar, Iperborea, Lapis, Marcos y Marcos, Minimum Fax, Neo, Nottetempo, la Nuova Frontiera, Salani, Sur) promuovendo due libri ciascuno.

LA DIRETTA SU SKYPE – L’idea è di innescare una serie di eventi di città in città; creando una specie di libreria creativa diffusa. Grazie anche al collegamento via Skype che permetterà a chiunque entri in una delle librerie che aderisce all’iniziativa di trovarsi virtualmente in qualsiasi parte d’Italia e di essere servito dal libraio che vuole. Per chi invece non riesce a varcare la soglia di casa, può seguire l’evento dal proprio pc.

In tutta Italia tantissime librerie partecipano all’iniziativa, ecco il sito ufficiale per conoscere in dettaglio i vari appuntamenti:
http://www.lettidinotte.com/

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2012/06/letti-di-notte/feed/ 0
Amo chi legge http://www.lilibri.it/2012/05/amo-chi-legge/ http://www.lilibri.it/2012/05/amo-chi-legge/#comments Wed, 09 May 2012 04:57:44 +0000 Sabina http://www.lilibri.it/?p=1346 LA FESTA PER BAMBINI E RAGAZZI DEL 23 MAGGIO

Al via l’iniziativa AMO CHI LEGGE, che si chiude il 23 maggio con una giornata da non dimenticare, piena di incontri e con una sorpresa in libreria per tutti i giovani lettori.
Una giornata da non dimenticare: sarà così il 23 maggio quest’anno.
Il 23 maggio coinciderà con la chiusura del Maggio dei Libri : sarà il momento culminante del mese del libro. E lo sarà con una grande Festa della lettura per bimbi e ragazzi, che in libreria troveranno incontri, parole, disegni, e regali appositamente pensati per loro.

Amo chi legge nelle librerie
Interesserà tutta Italia e tutte le librerie espressamente dedicate ai ragazzi (ma non solo) ed è pensata per regalare ai bambini e ai ragazzi che acquistano un libro il 23 maggio una sorpresa piena dei loro personaggi preferiti.
Per le librerie sono stati pensati poster e cartoline che dal 23 aprile (Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore) potranno essere utilizzati in libreria e per “spargere voce” dell’iniziativa presso le scuole, le biblioteche, e qualsiasi altro soggetto che si voglia coinvolgere sul territorio. Le cartoline servono a invitare i ragazzi ad andare in libreria il 23 maggio. In quella giornata i bambini e i ragazzi, acquistando un libro, riceveranno una sorpresa, che non sarà svelata fino alla Festa.

Per il 23 maggio avete in mente qualcosa? Segnalate le vostre iniziative!
È fondamentale creare una grande rete e un grande evento: chiediamo a tutti gli operatori per ragazzi di cogliere l’occasione per fare del 23 maggio una Festa ancora più bella di quello che già sarà.
Perché non pensare a una presentazione, a un incontro con una scolaresca, a un appuntamento con un autore per bambini o a un illustratore che sia presente in libreria? Quale migliore occasione rispetto a un giorno in cui ci sarà una sorpresa per ogni bambino.

Segnalate le vostre iniziative relative al 23 maggio, scaricando l’apposito modulo, compilandolo e poi inviandolo alla mail amochilegge@aie.it.
Verranno indicate sul sito AIE per raccontare della grande Festa del libro per i ragazzi.
Per qualsiasi chiarimento o segnalazione, e se vi serve la grafica di Amo chi legge, scriveteci a amochilegge@aie.it

Share

]]>
http://www.lilibri.it/2012/05/amo-chi-legge/feed/ 2