Consigli da un’ex libraia: “Felicità” di Will Ferguson

Non  fatevi incantare dal titolo e dagli invitanti cioccolatini stampati in copertina, o dalle frasi come: “questo mio libro porterà la felicità a chiunque lo legga” ecc…

“Felicità” di Will Ferguson non è il solito manuale di auto aiuto. Anzi, non è niente di tutto questo. Lo scopo del libro sembra proprio essere quello di deridere questi volumi dedicati a risolvere i nostri problemi: alcolismo, sovrappeso, dipendenza dal fumo, sfortuna in amore, mancanza di soldi.

Il protagonista Edwin de Valu, giovane editor in una casa editrice newyorkese, pubblica un manuale rivoluzionario che rivela a tutti la ricetta perfetta della felicità.  Ma quando il mondo inizia a convertirsi alle regole del libro, abbandonando vizi e capricci, e diventando noiosamente perfetto, Edwin sentirà il bisogno di salvare tutte le imperfezioni e le debolezze del genere umano e si scontrerà con le sue stessi errori e i suoi rimpianti, ma avrà la possibilità, forse unica, di sentirsi veramente vivo.

L’ironia graffia ogni pagina, portando a riflettere sulla società di oggi e sull’importanza di cogliere l’attimo perché: “Le frasi più importanti di tutto il linguaggio umano sono: “se solo” e “magari un giorno”. I nostri errori passati sono i desideri inappagati. Ciò che rimpiangiamo è ciò a cui aneliamo. È questo a fare di noi ciò che noi siamo”.

Ripeto: non fatevi ingannare dalla copertina frivola e, se è un romanzo frivolo quello che state cercando, passate oltre. Will Ferguson al suo valido esordio letterario ci dà molto di più. Più vita che finzione e nella vita quotidiana, si sa, c’è più ironia che comicità…

Scheda:

Autore/i: Will Ferguson

Tradotto da: A. Buzzi

 Editore: Feltrinelli

 Collana: I canguri

 Data di pubblicazione: 2003 (3 ed.)

Biografia dell’autore

Flavia Castelli

Share


I commenti sono chiusi ma puoi lasciare un trackback dal tuo sito.