USA: la crisi delle grandi librerie

Nome della Libreria: Librerie Intraprendenti Lazio
Indirizzo: Regione Lazio - Assessorato Cultura, Arte e Sport
vai al Blog della Libreria di questo Evento

“La guerra degli e-book. Negli Stati Uniti un lettore digitale costa meno di 100 dollari” di Antonia Bordignon  ”Il Sole 24 ore”, 2 settembre 2010

Le grandi catene di librerie americane stanno cedendo sotto i colpi della crisi. Borders ha reso noto proprio in questi giorni che il secondo trimestre (al 31 luglio) si è chiuso con una perdita di 46,7 milioni di dollari dopo il rosso di 45,6 milioni dell’anno precedente, che le vendite sono calate del 6,8% annuo, che il fatturato complessivo è diminuito di ben due cifre (-11,5% a 526 milioni di dollari). Nell’unico comparto in crescita, quello del libro elettronico e delle vendite online, il fatturato è salito del 56,2% a 15,5 milioni di dollari: ma è solo un misero 3% del giro d’affari totale.
Fiaccata dal calo delle vendite di libri tradizionali (un altro -0,9% annuo nel secondo trimestre 2010), dalla concorrenza di Amazon e Apple, anche Barnes & Noble è in profondo rosso e ha appena annunciato che a fine gennaio 2011, quando scadrà l’attuale contratto, chiuderà la sua storica libreria nel cuore di Manhattan, davanti al Lincon Center, all’angolo fra Broadway Avenue e la 66ma Strada. Ma il presidente Len Riggio già il mese scorso aveva comunicato di aver messo in vendita l’intero gruppo.
Amazon si sta muovendo attivamente anche sul fronte commerciale per mantenere la leadership sul libro digitale. L’editore americano, infatti, ha appena stretto un accordo con i grandi magazzini Staples che dal prossimo autunno metteranno in vendita nei 1.500 negozi sia il Kindle da 139 dollari, sia il modello 3G, sia il più costoso DX. Già in aprile aveva stretto un primo accordo con i magazzini Target per la vendita del e-reader. La Best Buy, invece, si è alleata con Barnes & Noble per vendere nei suoi 1.070 negozi, il Nook sviluppato dalla catena di librerie.
Nel frattempo è sceso in campo anche un altro temibile concorrente. La giapponese Sony, fiutando le potenzialità del nuovo settore, ha appena lanciato due nuovi e-book reader che saranno disponibili anche in Italia da metà ottobre a prezzi molto competitivi (199 e 249 euro). La prepotente intrusione di Sony nel mercato e-book reader potrebbe dunque attirare le attenzioni dei consumatori indecisi, che finora hanno preferito rimandare l’acquisto a causa dei prezzi troppo elevati.
I prodotti di casa Sony, tuttavia, non hanno in dotazione alcun modulo per la connettività wireless, a differenza degli Amazon Kindle, che forniscono ai clienti un servizio di download online dei titoli grazie ad un accordo con l’operatore Spring. Gli utenti Sony dovranno dunque effettuare il download dei libri digitali sfruttando la connessione di un computer, ma avranno la possibilità di risparmiare ulteriormente sul loro acquisto: il produttore giapponese ha annunciato infatti che il prezzo dei best seller sarà pari a 9,99 dollari, contro gli 11,99 dollari di Amazon.

Share

Puoi seguire i commenti con i feed RSS 2.0.
Puoi lasciare un commento, o creare un trackback dal tuo sito.

Non ci sono commenti, puoi aggiungerne uno


Inserisci un commento